La fine del modello Reggio

scopereggio

di Giuseppe d’Ippolito – Portavoce M5S Camera dei Deputati – La condanna definitiva dell’ex governatore Giuseppe Scopelliti mette la parola fine sul cosiddetto MODELLO REGGIO e peraltro sconfessa per sempre un preciso modo di fare politica, fondato sull’apparenza e sulla narrazione autoreferenziale, che a lungo ha occupato la scena pubblica. Lo affermo, in una nota, insieme ai colleghi parlamentari del MoVimento 5 Stelle Francesco Sapia, Paolo Parentela e Bianca Laura Granato portavoce M5s al Senato. Sulla gestione del Comune di Reggio Calabria da parte del centrodestra è stato scritto un altro pezzo di storia. Nel tempo stanno venendo a galla tutti i mali, gli errori e le storture di una classe dirigente legata a pratiche rovinose, prima che illecite, di sottosviluppo e regresso assoluto. Ci auguriamo che l’azione di controllo dell’amministrazione pubblica da parte della magistratura prosegua con altrettanta efficacia e a tutto campo. Speriamo, infine, che di suo la politica sia IN GRADO DI FERMARE PER TEMPO PERSONAGGI E METODI CONTRARI ALLA CORRETTA E SANA GESTIONE DEL POTERE. Continueremo a lavorare per questo obiettivo.