Anteprima: ecco il bilancio 2016 della Lamezia Multiservizi spa

Schermata 2017-08-03 a 16.10.10

Pur non essendo ancora stato pubblicato nella sezione trasparenza del sito istituzionale, siamo riusciti comunque a ottenere copia del bilancio 2016 della Lamezia Multiservizi spa, approvato dall’assemblea dei soci il 30 giugno scorso. Di seguito, evitando tecnicismi esasperati, ci limitiamo a evidenziare i dati più rilevanti.

Perdita. Il bilancio del 2016 si chiude con una perdita di esercizio di euro 840.304 dopo aver effettuato ammortamenti per euro 389.937 e accantonamenti ai fondi svalutazione crediti per complessivi euro 68.237. Una grave perdita, Costanzobis peraltro superiore a quella del 2015 che fu di euro 736.275. La cura del dott.Costanzo non ha funzionato, almeno sotto il profilo della riduzione delle perdite. Inoltre, la perdita del 2016 conferma il trend negativo della società che così chiude tutti gli ultimi sette bilanci (2009/2016) in perdita, con la sola esclusione del 2014, chiuso con un modesto attivo di ca. euro 90mila (ma il 2014 fu l’anno della famosa e sciagurata transazione con Sorical sulle tariffe dell’acqua, che portò nelle casse della Multiservizi la bellezza di euro 2.734.100). Per approfondimenti qui il nostro dossier.

Crediti. Subiscono un lieve decremento (euro 121.078) i crediti che rimangono però nella ragguardevole cifra di euro 27.304.455 di cui solo euro 11.024.841 riferiti al settore dell’idrico, aumentati rispetto all’anno precedente di euro 1.337.710. Il maggior debitore verso la Multiservizi, Rubinetto asciutto per i vari servizi resi, resta il Comune di Lamezia Terme, con un debito di ben euro 7.637.459. Durante il 2016 il Comune ha versato alla Multiservizi solo euro 1.439.216. Al secondo posto, il Comune di Amantea debitore di euro 1.618.137 (N.B. al Comune di Amantea è stato dichiarato il dissesto finanziario). I crediti verso privati (non solo idrico) ammontano a euro 2.549.185.

Debiti. I debiti a carico della società ammontano complessivamente a euro 26.234.840, in aumento di euro 863.805 rispetto al precedente esercizio, di cui per solo debiti verso fornitori euro 16.379.778 (+ euro 908.166). camion1-720x350 Gli amministratori hanno incassato, nel 2016 euro 15.577 (quote commisurate all’indennità del sindaco di Lamezia, 60% per i consiglieri, 70% per il presidente), il collegio sindacale euro 59.231 (secondo le tariffe professionali dei commercialisti).

Riduzione del patrimonio netto. Il patrimonio netto (la ricchezza della società) è sceso a euro 2.200.039 con una diminuzione di euro 840.304, determinata da una riclassificazione di alcuni voci del bilancio 2015 e dai risultati negativi di gestione del 2016.

Per oggi chiudiamo con le parole degli amministratori all’assemblea dei soci: << Gli amministratori ritengono che, pur in presenza di un difficile contesto economico generale, sulla base della solidità patrimoniale espressa dalla Lamezia Multiservizi SpA, fin dalla sua costituzione, non dovrebbero sussistere incertezze circa la continuità aziendale, fermo restando che sarà necessario che gli enti committenti dei vari servizi siano più tempestivi nel rispettare i propri impegni, così come da delibera assunta nel corso dell’assemblea dei soci tenutasi nel dicembre 2016>>.

Nei prossimi giorni ci dedicheremo ad illustrare le situazioni economiche-finanziarie di ciascun servizio (uno per uno) e vedremo se e quanto le conclusioni del CdA, siano condivisibili.

© La riproduzione del testo è consentita, purché si citi come fonte questo blog.